VESTIRSI DI BIANCO: QUALE TONALITÁ SCEGLIERE

Non è tutto bianco quello che luccica. D’estate è il colore più gettonato; lo trovi in tutte le collezioni di abiti, spesso anche per le scarpe. Ma se per gli accessori puoi essere più flessibile, quando lo scegli per un outfit dovresti conoscere quale tonalità sta meglio con il tuo sottotono. Vediamo quanti tipi di bianco esistono e come scegliere il migliore per vestirsi di bianco.

un filo appeso tra due muri. appese delle grucce da lavanderia con dei capi bianchi. quanti tipi di bianco esistono

quanti tipi di bianco esistono? molti di più di quelli che pensiamo!

LE BASI DELLA TEORIA DEL COLORE: IL RUOLO DEL BIANCO

Quando pensiamo al bianco immaginiamo un colore unico. Niente di più sbagliato! Esistono almeno 10 tonalità di bianchi differenti. Magari non li incontrerai tutti molto spesso ma, ti assicuro, che dopo averli individuati sarà più facile identificarli. Alla fine dell’articolo ti mostrerò i migliori per ogni sottotono. Partiamo dalla base: tecnicamente il bianco è formato dalla somma di tutti i colori dello spettro elettromagnetico. Molto luminoso ma senza tinta; per quanto è definito anche acromatico. Fino al 1600 si credeva che fosse, invece, l’assenza di tutti i colori; sarà Newton il primo a dimostrare che ne rappresenta, invece, la somma. Gli studi successivi hanno poi scoperto che, in particolare, è l’unione dei colori primari: magenta-blu-giallo.

foto dell'unione dei colori primari: la loro somma da il bianco. per questo ne esistono tanti tipi diversi
il bianco è la somma dei colori primari: blu giallo e magenta

Va da sé che luminosità e tonalità cambiano a seconda della presenza maggiore o minore di uno dei colori primari. E questo ci porta già alla teoria del sottotono e alle regole meno conosciute per vestirsi di bianco.

TONALITÁ: QUANTI TIPI DI BIANCO ESISTONO

Il bianco ha un linguaggio silenzioso; senza essere invadente è capace di illuminare e far risplendere. Ma se non scegli bene tra i vari tipi, vestirsi di bianco può essere rischioso. Queste sono le più conosciute e utilizzate:

-Bianco ottico

-Bianco fumo

-Bianco latte

-Bianco fantasma

-Bianco antico

-Bianco antico

tabella con i principali tipi di bianco.
vestirsi di bianco: impariamo a conoscere tutti i tipi

A questo punto, aldilà del gusto personale, vediamo come abbinarli al nostro sottotono; così sveleremo definitivamente perchè la stessa maglia bianca sta benissimo alla tua amica e su di te muore.

VESTIRSI DI BIANCO: COME SCEGLIERE

La premessa da fare è che prima di scegliere il bianco dovresti conoscere il sottotono della tua pelle: caldo-freddo-neutro. Se hai voglia, potresti addentrarti nelle sfumature dell’armocromia; sul sito di Rossella Migliaccio trovi dei test semplici e immediati per iniziare ad orientarti. Capito questo, la scelta del tuo bianco sarà più semplice ed efficace; perchè troppo spesso si riduce tutto a “il bianco ingrassa” quando, in realtà, lo si dovrebbe scegliere nella tonalità che ci valorizza di più.

Prevalentemente è un “colore” freddo, inutile negarlo. Quindi, se come me, appartieni ai toni caldi della natura non sarà mai un tuo grande amico. Ma come sostengo da tempo, la conoscenza e la consapevolezza sono due grandi strumenti per scegliere in autonomia: dopodiché osare e sentirsi libere di scegliere è il consiglio migliore che sento di darti. Insomma, se ti va il bianco, indossalo e amen.

Tornando alla nostra mini guida, però, proviamo a fare qualche distinzione:

OFF WHITE O BIANCO OTTICO: è il bianco assoluto, puro. Freddo. Molto. Brillante e luminoso.

BIANCO LATTE: ha un micro pigmento di giallo, quindi tende più ai toni caldi.

BIANCO AVORIO/ANTICO: l’estensione del bianco latte, ancora più caldo. La percentuale di giallo ne cambia la tonalità.

BIANCO FUMO/GHIAGGIO: Sono bianchi sporcati da grigio o nero e per questo più freddi.

quattro modelle in posa una accanto all'altra. indossano abiti corti morbidi e bianchi ma in tonalità diverse. vestirsi di bianco deve tener conto anche delle tonalità
la tonalità del bianco può rendere un outfit perfetto

VESTIRSI DI BIANCO: QUANDO TI PIACE PROPRIO LA TONALITÁ SBAGLIATA

Fatto lo spiegone, passiamo alle eccezioni. Ad esempio: ma mi piace proprio l’off White ma ho un sottotono caldissimo? O se, al contrario, sono Elsa regina delle nevi e impazzisco per il color avorio? Il trucco più facile da utilizzare per vestirsi in bianco, senza far morire la luminosità della pelle, è sceglierlo per un capo “lontano” da viso. Se accosti un colore alla faccia l’effetto sarà immediato e visibile; se lo scegli per un bottom (pantaloni/gonna) riesci a mimetizzare di più, soprattutto se per il top scegli proprio un colore nella tua palette. Altrimenti, puoi optare per le microfantasie: una maglia del bianco che adori ma con fiorellini del colore più adatto alla tua pelle.

E, se proprio quell’abito ti fa impazzire indossalo lo stesso: la bellezza va valorizzata ma non reclusa in regole troppo rigide. Al massimo metti gli accessori per mixare un po’!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *