IL POTERE DEL MAKE-UP NEI PERIODI DIFFICILI: QUANDO TRUCCARTI È RITROVARE TE STESSA

Gli strumenti della bellezza, come il make-up, sono anche strumenti identitari. Perchè la verità è che comunichiamo sempre con il nostro corpo, e anche con il viso. Ma c’è un aspetto che, spesso, viene sottovalutato: il potere del make-up nei periodi difficili. Non si tratta di nascondere o negare, ma di guardare allo specchio un’immagine nuova. Vedere allo specchio un’immagine diversa aiuta a sentirsi più pronte ad affrontare nuove sfide.

foto di mani di donna tengono tra le di ta un blusa in crema color pesca. il make-up aiuta nei momenti difficili
il potere del make-up nei periodi bui

TRUCCARSI NON È SOLO VANITÁ

Siamo abituate ad associare il make-up all’esibizione, all’esposizione; tant’è che spesso non ci trucchiamo se dobbiamo restare a casa. Già su questo aspetto potremmo aprire una grande discussione, soprattutto chiedendoci perchè dovremmo truccarci solo perchè qualcuno ci guarda. Nel mio corso insegno alle donne tecniche di make-up semplici e facilmente replicabili proprio per ribaltare quota tesi! Truccarsi è anche esprimere te stessa e il tuo stato d’animo ed è importante recuperare l’idea che ognuna di noi è assolutamente capace di farlo.

Un rossetto e un po’ di mascara possono cambiare completamente la percezione del tuo viso e del tuo umore. E questo prescinde il fatto che tu debba uscire di casa, andare a lavoro o non fare niente tutto il giorno. Tu sei tu e le scelte sul tuo corpo anche.

IL POTERE PSICOLOGICO DEL MAKE-UP

Mi è capitato diverse volte di attraversare periodi molto difficili, come tutte noi d’altronde. Emotivi, fisici o di grandi preoccupazioni. Sono una a cui si “legge tutto il faccia” dicono; il che non è una qualità soprattutto quando non vorresti parlare con nessuno dei tuoi problemi. Ma per me è così: l’incarnato si spegne, le occhiaie si accentuano, lo sguardo si annebbia. Uno zombie, diciamo. Ogni volta che mi è successo, però, ad un certo punto quando ho deciso di rialzarmi e trascinare la mia vita in salvo ho iniziato dalla mia trousse. Già. Oltre alle “cure canoniche” o alle soluzioni del caso, io andavo allo specchio e, dopo aver lavato il viso, dopo essermi detta che basta, dovevo ricominciare iniziavo a truccarmi. Poco, magari. Ma avevo la necessità di vedere un’immagine diversa, un piccolo ponte oltre il dirupo dove ero finita.

LE PARTI DEL VISO CHE TRUCCHI PARLANO DI TE E CON TE

Scegliere quale parte truccare non è un caso, ce lo dice anche la psicologia del make-up: corrisponde e attiva un canale ben preciso di riconoscimento per il nostro cervello. Ad esempio gli occhi: lo sguardo è il primo mezzo di comunicazione e ci dice benissimo come stiamo quando ci guardiamo allo specchio. Usare un po’ di mascara apre lo sguardo, ti ricorda che sei ancora lì, presente, nonostante tutto. Il potere del make-up nei momenti difficili è anche questo: ritrovare te stessa oltre il contesto. Non è semplice vanità o, peggio, essere superficiali in un momento difficile. È un modo per restare ancorata alla realtà; un passo alla volta, volta per volta.

La bocca, ad esempio, è sorriso, è voce, è alimentarsi, è vita. E il viso, magari impallidito, può tornare ad avere un po’ di colorito. So che starai pensando che sono frivolezze e, indubbiamente, lo sono rispetto alla difficoltà della vita. Eppure è un attimo, una piccola immagine che si imprime nella mente quando ti guardi di sfuggita allo specchio, l’idea che comunque puoi andare avanti e ricominciare.

VIENI A SCOPRIRE COME IL MAKE-UP SVELA LA TUA IDENTITÁ

foto dall'altro in cui si vedono cosmetici: correttori rossetti pennelli palette ombretti. il potere del make-up è grande
truccarsi è un ottimo aiuto per superare i momenti difficili

IL MAKE-UP E IL TUO MONDO INTERIORE

Siamo convinte che truccarsi sia indossare una maschera d’insicurezza per coprire difetti verso il mondo esterno. Per questo motivo insegno a comprendere quali sono le motivazioni personali che spingono ad utilizzare il make-up, la paura del giudizio e il bisogno di approvazione che troppo spesso ci condizionano. Ma il make-up è anche comunicazione del tuo mondo interiore, rappresenta la possibilità di parlare di alcuni aspetti oppure di altri, di evidenziare femminilità, sensualità o anche naturalezza. Le immagini mediatiche a cui siamo sottoposte di spingono a considerarlo l’ennesimo strumento dell’oggettivazione del corpo femminile: un modo per risultare piacenti e attraenti per gli altri e per come ci vogliono gli altri. Non è un caso che molti make-up “fashion” siano replicati indistintamente solo per somigliare il più possibile all’ideale di bellezza del momento. Ma truccarsi può essere molto di più: è un modo per portare fuori l’interiorità. Uno dei tanti, intendiamoci. In quest’ottica, però, diventa davvero uno strumento d’identità e, a volta, di aiuto nei momenti difficili.

COSA PUOI FARE PER USARE IL POTERE DEL MAKE-UP

Mi piacerebbe darti una formula, ma non le amo e non le do mai; sono fermamente convinta che ogni donna abbia le proprie incredibili capacità. Posso dirti da dove inizio io e cosa consiglio alle mie clienti.

  1. Pensa a come stai in questo momento, cosa ti fa stare male e che emozione porta con sé: vorresti gridare? vorresti tornare a guardare il mondo con meraviglia?
  2. Scegli quale parte del viso lo potrebbe rappresentare: gli occhi per un nuovo sguardo sul mondo, ad esempio.
  3. Apri il beauty-case, guardati allo specchio e pensa che sì, da una piccola immagine riflessa possono cambiare le cose. E che se non cambieranno subito non importa: il tuo sguardo continuerà ad essere aperto e fiero.

La mia esperienza personale e quella delle mie corsiste è solo un’esperienza; so benissimo che non è sempre facile. E anche se non lo fosse, va bene così. Ma posso assicurarti che la tua mente si nutre anche delle immagini che gli dai: un piccolo cambiamento di rotta può portarti verso nuovi orizzonti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ciao, sono Annamaria

Se vuoi scoprire di più...
scopri chi sono

I MIEI ULTIMI ARTICOLI

SOCIAL MEDIA: