woman in pink dress

LA DISOBBEDIENZA DELLA BELLEZZA È LIBERTÁ

Il concetto di disobbedienza è legato alla ribellione, all’anarchia. Spesso fa paura: disobbedire vuol dire rischiare, e molto. Ma voglio spiegarti come la disobbedienza della bellezza sarà la più grande rivoluzione della tua vita; perchè vorrà dire disobbedire a te stessa e a chi sei stata finora.

donna in posa a tre quarti. indossa occhiali tondi ha capelli rossi e una camicia a righe bianche e nere. con la mano fa il gesto della vittoria. la disobbedienza nella bellezza è libertà
la disobbedienza della bellezza sarà la tua rivoluzione

COSA TI HANNO INSEGNATO

Ti hanno insegnato un sacco di regole a cui obbedire per essere una brava bambina; per crescere come adulta responsabile e consapevole. Ma tutto questo, per quanto mosso da nobili intenti, ha creato in te come in tutte noi l’idea che ci fosse un giusto, bello e desiderabile condiviso da tutti. Perchè se lo vedo, lo ascolto, lo osservo ovunque attorno a me non ci sono dubbi: è la cosa giusta da fare.

Il tuo IO così, nel tempo, si è consolidato attorno a questa gabbia di regole. E, molto spesso, è diventata una gabbia dorata di grandi successi. Un lavoro desiderato da tutti, un corpo che vorresti sempre più perfetto, la pelle del viso che non segue le meravigliose esperienze della vita segnando linee, ma che resta liscia e asettica.

QUESTO è quello a cui sei abituata. Questo è quello che il tuo io ha elaborato come realtà perfetta. Perchè la realtà, come dice Castaneda nei suoi libri, non è mai oggettiva: è un insieme di esperienza, racconti, regole e traumi. È un vero e proprio racconto. Solo che, a volte, ti capita di non ritrovarti più in tutta questa obbedienza; di non capre perchè non senti una felicità autentica. Perchè quel corpo che curi come tutti ti dicono di fare, non ti piace e non ti rappresenta.

Chi sei, allo specchio, quando ti guardi ogni mattina?

volto di donna che si guarda allo specchio. chi sei davvero tu?
sai davvero chi sei?

LA DISOBBEDIENZA DELLA BELLEZZA È DISOBBEDIRE A TE STESSA

Questa è la vera rivoluzione. Da sempre ti senti ripetere di restare ancorata a quello che sei diventata, che hai conquistato. Come se te lo potessero portare via. O come se, persi quei trofei, tu non fossi più niente. Ed è qui il problema. Chi sei e, soprattutto, chi vorrai essere. La riflessione più profonda che fanno le mie corsiste attraverso la percezione del proprio corpo è proprio COMPRENDERE LA LORO IDENTITÁ.

Cosa succederebbe se, per una volta, facessi quello che nessuno si aspetta da te? Quello che nemmeno tu sapevi di volere? È una di quelle domande che apre voragini incredibili, da cui non si pensa di uscire facilmente; e invece no: si impara a volare.

La disobbedienza della bellezza non è solo uscire dai canoni estetici, ribellarsi agli stereotipi di genere, dal bodyshame. È comprendere che la tua idea di bellezza, la percezione distorta del tuo corpo NON È COLPA TUA. È un insieme di abitudine mentali, di regole introiettate, di dover essere, di bisogna fare per essere riconosciute dalla società. Il punto non è accettare passivamente il tuo corpo: ogni desiderio di miglioramento è legittimo. Il punto è DISOBBEDIRE A TE STESSA.

Capire che la maggior parte di quelle regole non ti appartengono. E trovare le tue.

Le tue che sono uniche, com’è unico e speciale il tuo corpo. Come è irripetibile la tua bellezza che non è un numero o una taglia; sei tu, il tuo carattere, la tua forza, i tuoi errori, il tuo sguardo, la tua vita. Ma tutto questo lo tieni chiuso. Ben nascosto da una serie di routine mentali e fisiche che, a lungo andare, ti logorano:

-non lamentarti troppo

-apprezza quello che hai e non chiedere di più

-nascondi i difetti del corpo

-cerca di controllarti

-sii una brava madre e una moglie affettuosa

Continuo? Sono sicura che sapresti continuare a che tu molto a lungo.

SCOPRI IL MIO PERCORSO SULLA DISOBBEDIENZA AGLI STEREOTIPI

ANCHE IO DISOBBEDISCO: OGNI GIORNO

Quello di cui ti parlo lo conosco benissimo. Sono una madre, una moglie, una figlia che ha cercato di essere perfetta. Sono stata fissata con un corpo perfetto mettendo a rischio la mia salute. Ho avuto un lavoro manageriale.

HO AVUTO TUTTO QUELLO CHE GLI ALTRI AVREBBERO VOLUTO.

Non rimpiango e non rinnego niente, sia chiaro. Sono dell’idea che, nella vita, ci siano momenti in cui fai certe scelte perchè non sei pronta a fare altro. Ma, quando ho capito che dovevo disobbedire a me stessa, a tutte le gabbie che mi ero costruita, ho scoperto che ero, anzi sono, capace di fare qualsiasi cosa. E la disobbedienza della bellezza è diventata la mia mission. Perchè sembra banale, forse superficiale, ma impari ad indossare i pantaloncini anche se hai le cosce grosse e la cellulite e, ad un certo punto, ti trovi ad INDOSSARE UNA NUOVA VITA.

La bellezza, la cura del corpo non sono frivoli e superficiali come vogliono farti credere; sono strumenti di IDENTITÁ. Dichiari a te stessa che cosa vuoi.

donna seduta sul letto. ha una gamba piegata su cui poggia il gomito. si vedono le pieghe della pancia. sorride felice del suo corpo
la disobbedienza della bellezza mi ha salvata

COSA PUOI FARE PER IMPARARE LA DISOBBEDIENZA DELLA BELLEZZA

Non c’è una formula e no, non valgono imprecazioni quotidiane. Quella è rabbia e ti serve a poco. Ma posso consigliarti di iniziare a chiederti COSA non ti fa stare bene dei tuoi comportamenti verso te stessa e verso il tuo corpo: davvero sei felice di mortificarti ogni giorno con abiti che ti nascondono? Davvero vuoi continuare a temere l’approvazione e il giudizio degli altri? O accettare le regole, che hanno altro deciso per te, su come devi vestirti per essere accettabile ? Sii onesta quando rispondi, fallo come se ci fossi solo tu nel mondo.

E, se ne avrai voglia, io sarò felice di condurti in un viaggio speciale in cui, per la prima volta, disobbedire sarà la cosa migliore che farai per te e per chi ti sta accanto.

SCARICA LA SETTIMA GRATUITA, IO TI ASPETTO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ciao, sono Annamaria

Se vuoi scoprire di più...
scopri chi sono

I MIEI ULTIMI ARTICOLI

SOCIAL MEDIA: